Mi piace camminare lungo i sentieri di campagna fiancheggiati da piante selvatiche. Poggio il piede a terra con consapevolezza, sapendo che sto camminando sulla magnifica Terra. In questi momenti, l’essere diventa una realtà miracolosa e misteriosa. È comune per le persone credere che camminare sull’acqua o sull’aria sia un miracolo, ma io credo che il vero miracolo non sia camminare sull’acqua o sull’aria, ma camminare sulla Terra. Ogni giorno ci viene offerto un miracolo che non riconosciamo: un cielo azzurro, nuvole bianche, foglie verdi, lo sguardo curioso di un bambino. Tutto è un miracolo. Quando camminiamo, non camminiamo da soli. I nostri genitori e antenati camminano con noi; esistono in ogni cellula del nostro corpo.

In questo modo, ogni passo che ci porta guarigione e felicità, porta anche guarigione e felicità ai nostri genitori e antenati. Ogni passo consapevole ha il potere di trasformare noi, ma anche tutti i nostri antenati attraverso di noi, compresi i nostri antenati animali, vegetali e minerali. Non camminiamo solo per noi stessi. Quando camminiamo, camminiamo per la nostra famiglia e per il mondo intero.

Tchich Nhat Hanh
Monaco buddista, pacifista, scrittore e poeta vietnamita